Convitto Nazionale Umberto I
SCUOLA PRIMARIA

ANNESSA AL CONVITTO NAZIONALE
STATALE "UMBERTO I"

Lo scopo di questo spazio è quello di sviluppare maggiormente l’attività di lettura e scrittura.

VISITA IL BLOG

Lo scopo di questo spazio è quello di sviluppare maggiormente l’attività di lettura e scrittura,di migliorare la conoscenza della lingua italiana e supportare gli allievi nel processo di apprendimento di contenuti formali e informali.

Inoltre, servirà per comunicare e documentare in rete i lavori svolti; motivare gli allievi con attività innovative, nuove e interessanti; favorire lo scambio, dialogo, cooperazione e collaborazione per scopi didattici ed educativi, sviluppare le capacità di lavoro collaborativo e le relazioni interpersonali, incentivare le competenze sociali.

In particolare l’utilizzo del blog nella didattica favorisce l’apprendimento e sviluppa competenze in tre diversi ambiti:

AMBITO TECNOLOGICO

  • Abilità di lettura/scrittura
  • Abilità di ricerca/selezione informazioni;
  • Abilità multimediali.

AMBITO COGNITIVO

  • Contenuti disciplinari;
  • Contenuti interdisciplinari;
  • Contenuti extradisciplinari.

AMBITO VALORIALE

  • Saper essere responsabile;
  • Saper essere riflessivo;
  • Saper essere autonomo;
  • Saper essere espressivo;
  • Saper essere collaborativo.

 

Il pensiero computazionale e il coding

Il MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, ha avviato questa iniziativa (parte del programma #labuonascuola) con l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell'informatica.

Perché la formazione al pensiero computazionale nelle scuole italiane.

Nel mondo odierno i computer sono dovunque e costituiscono un potente strumento per la comunicazione.
Per essere culturalmente preparato a qualunque lavoro uno studente vorrà fare da grande è indispensabile quindi una comprensione dei concetti di base dell’informatica.
Esattamente com’è accaduto nel secolo passato per la matematica, la fisica, la biologia e la chimica.
Il lato scientifico-culturale dell'informatica, definito anche "pensiero computazionale",aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente, qualità che sono importanti per tutti i futuri cittadini.

Il modo più semplice e divertente di sviluppare il “pensiero computazionale” è attraverso la programmazione (coding) in un contesto di gioco.
Come previsto anche nel Piano Nazionale Scuola Digitale, un'appropriata educazione al "pensiero computazionale", che vada al di là dell'iniziale alfabetizzazione digitale, è infatti essenziale affinché le nuove generazioni siano in grado di affrontare la società del futuro non da consumatori passivi ed ignari di tecnologie e servizi, ma da soggetti consapevoli di tutti gli aspetti in gioco e come attori attivamente partecipi del loro sviluppo.

Per diffondere il pensiero computazione, il MIUR mette a disposizione delle scuoleuna piattaforma denominata “Programma il Futuro”.

http://www.programmailfuturo.it/

 

dove sono indicati gli obiettivi del progetto, le modalità di partecipazione e i percorsi. Dallo scorso anno scolastico i giovani allievi del nostro istituto partecipano all’iniziative promosse dal MIUR come L’Ora del Codice.

http://www.programmailfuturo.it/progetto/cos-e-l-ora-del-codice

 

 

VISITA IL BLOG

Contatti

Convitto Nazionale Umberto I
Via Bligny 1 bis - Via Bertola 10
10122 Torino

Sede +39 011 4338740 / 4396735
via Bertola +39 011 5217976
convittonazionale@cnuto.it
convittonazionale@pec.cnuto.it
www.cnuto.edu.it

Le nostre sedi

Amministrazione TrasparenteAlbo Pretorio 

Questo sito utilizza i cookies per realizzare alcune funzionalità e migliorare la navigazione. Tutti i dettagli sono riportati nell'Informativa. Proseguendo con la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookies. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Politica sulla Privacy Privacy Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookie per questo sito.